I migliori strumenti per analizzare le visite al proprio sito web

graficoGoogle AnalyticsOriginariamente concepito come uno strumento per gli utenti di AdWords, è fondamentalmente una versione riconfezionata di Urchin on Demand, che Google ha acquisito nel 2005. È stato ridisegnato nel 2006 con l’aggiunta di Adaptive Path dopo che la società ha acquisito Measure Map. Oggi è uno dei programmi più usati in assoluto per il conteggio degli utenti dei siti web, si di grandi che piccole dimensioni, anche grazie al fatto che è gratis per tutti (alcune soluzioni enterprise a pagamento sono disponibili).

IPerceptions. L’azienda è stata fondata nel 2000 e ha dato vita al software omonimo, uno strumento di analisi non stand-alone ma progettato per essere integrato con un’applicazione di analisi di base, come Google Analytics, al fine di fornire un aspetto più completo e di avere ancora maggiori dati. Permette di ricevere feedback live, di condurre indagini tra gli utenti e di fare un’analisi in tempo reale del percorso degli utenti.

Web Trends, una delle prime soluzioni di web analytics a disposizione sul mercato, dato che risale al 1993. Webtrends Analytics è il software di analytics ideato dalla società, le cui caratteristiche principali sono la creazione di metriche personalizzate illimitate, la possibilità di usare le mappe di calore e delle funzioni di misurazione personalizzata per il mobile e per il social.

Reinvigorate. Un sistema di analisi offerto ancora una volta da Web Trends grazie all’acquisizione della società madre di Reinvigorate nel 2011. Questa acquisizione ha permesso a Web Trends di offrire servizi di analisi in tempo reale sia dal web che dal social e dai canali mobili.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *