Il marketing natalizio: che la guerra abbia inizio

Il Natale è un momento d’oro per le vendite: tra regali per amici e parenti, oppure dei regali per sé, spesso i giorni che precedono questa festa sono un vero “boom” di vendite.

Nessuna azienda può permettersi di perdere questo florido periodo e di conseguenza il Natale diventa, dal punto di vista dei marketer, un periodo di guerra più che uno di pace.

La competizione tra aziende e agenzie di marketing sale ai massimi livelli durante il periodo di Natale, tutti sono alla ricerca di un modo per poter attirare clienti e per poter vendere di più.

La competizione di marketing del Natale viaggia su più canali, dal web (con l’inserimento di effetti di Natale e di addobbi sul proprio sito web oltre che focalizzando il proprio content marketing al Natale e ai regali) fino ai social (proponendo magari delle offerte o dei regali di Natale) senza dimenticare il marketing che si fa nei negozi “reali”, quelli con sedi fisiche.

Facendo un esempio concreto, per le aziende che propongono prodotti tipici o comunque prodotti alimentari un ottimo modo di promuovere ciò che si vende è quello di mettere a disposizione gratuitamente delle ricette di Natale e far capire all’utente finale come tali ricette sarebbero ancora più buone se preparate con i prodotti di quella determinata marca.

La prossima volta che pensate al Natale, dunque, tenete in mente che per i consumatori finali si tratta di un periodo di pace e di relax, mentre per gli “addetti ai lavori” è un periodo di grande competizione da diversi punti di vista.